ROCKSTART presentata a Confindustria.

No comment 1166 views

Si è tenuta questa mattina presso la Confindustria la conferenza stampa di presentazione delle 5 idee di startup finaliste al concorso ROCKSART secondo la formula “ANSWERS”. Le finaliste sono giunte dopo aver superato una selezione con 40 partecipanti. Le cinque finaliste arrivano da Torino, Roma, Napoli e due da Benevento. Presenti alla conferenza anche l’Assessore Regionale Valeria Fascione con deleghe alla, Internazionalizzazione, Start up e Innovazione. Presenti anche il Presidente di Confindustria Dott. Filippo Liverini e il Presidente dei giovani industriali Dott. Andrea Porcaro. Presenti anche un nutrito gruppo di giovani imprenditori provenienti dall’Olanda.

La Campania conta 422 startup. Così il Presidente Liverini. Dato che la colloca al quarto posto in Italia e al primo nel Mezzogiorno.
Molte startup scelgono la chiave innovativa come crescita ed in particolare le startup innovative del mezzogiorno impiegano in totale 5,4 mila addetti, producono ricavi per 334 milioni e investono quasi 64 milioni.
La distribuzione delle startup nel Mezzogiorno per Cluster di innovazione ricalca quella italiana.
“I Giovani Imprenditori di Confindustria Benevento da diversi anni hanno individuato nelle start up una delle leve strategiche per questo territorio, in grado di offrire una valida alternativa occupazionale ai tanti giovani in cerca di lavoro – sottolinea il Presidente dei giovani imprenditori Andrea Porcaro.
Ma per creare una start up non basta una idea, occorre saperla sviluppare, comunicare e trovare fonti finanziarie. L’impegno di Confindustria va in questa direzione: contribuire a creare le condizioni di contesto per far crescere queste idee.
Con Rockstart il confronto è stato di tipo internazionale e ha consentito di inserire le idee di startup in un circuito che ha varcato i confini nazionali. Molte delle idee presentate sono veramente valide e sono convinto che potranno, grazie all’aiuto dell’acceleratore, trasformarsi in imprese solide capaci di creare sviluppo e occupazione”.

author