L’amministratore Unico della Samte non le manda a dire e replica ai 5stelle.

Il Dott. Nicolino Cardone, Amministratore Unico della Samte s.r.l., interamente partecipata dalla Provincia di Benevento, replica con la seguente dichiarazione ad alcune affermazioni dei Consiglieri comunali del Movimento 5Stelle, Marianna Farese e Nicola Sguera, circa l’importo della Tari.

«E’ necessaria, per evitare di cadere in errori, la massima attenzione nell’affrontare questioni come quelle relative al costo di smaltimento rifiuti.

Con Delibera del Presidente della Provincia di Benevento n.94 del 29.04.2016 è stato stabilito, relativamente all’anno 2016, il costo dello smaltimento dei rifiuto indifferenziato presso lo STIR di Casalduni pari ad € 175,00 a tonnellata di rifiuto conferito. Applicando detto costo unitario, l’importo fatturato da Samte al Comune di Benevento nell’anno 2016 per il quantitativo esitato (pari a ton. 8694,44) è stato di € 1.521.527,00 oltre I.V.A. al 10% .

Con Delibera del Presidente della Provincia di Benevento n. 58 del 24.02.2017 è stato confermato per l’anno 2017 il costo già preventivato nel 2016: pertanto, anche per l’anno in corso lo smaltimento dell’indifferenziato resta fissato in € 175,00 a tonnellata di rifiuto conferito.

I due Consiglieri Farese e Sguera ben sanno che, per l’anno 2016, il Comune di Benevento ha avanzato ricorso al Tar Napoli per l’annullamento del deliberato del Presidente della Provincia; oltre a questo, e sulla scorta di un parere di dirigenti e amministratori comunali competenti in materia, hanno deciso l’applicazione del costo relativo all’anno 2013 pari ad € 109,00 a tonnellata.

In data 13.09.2016 il Tar, con propria Ordinanza n.3551/2016, non ha accolto la richiesta di sospensiva della citata Delibera n. 74. L’atto amministrativo è pertanto efficace a tutti gli effetti di Legge, ma l’Amministrazione Comunale non ha tenuto conto di ciò ed ha perseverato nel non adeguare per tempo il Piano TARI 2016.

Tanto è.

I consiglieri Farese e Sguera, se avranno pazienza di approfondire l’argomento, possono consultare la creditoria Samte segnalata presso l’Organismo Straordinario di Liquidazione, nominato in conseguenza della dichiarazione di dissesto, e potranno così capacitarsi che i conti che non tornano sono quelli del Comune di Benevento e non quelli della Provincia o di Samte».

author