Tecnocasa: a Benevento si preferisce affittare. Acquisti, piace il Rione Ferrovia

A Benevento diminuisce dell’1,4 % il valore degli immobili: E’ quanto rilevato dall’indagine sul mercato residenziale della Campania realizzato dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa e Tecnorete, in occasione della pubblicazione dell’Osservatorio Immobiliare giunto alla sua 48esima edizione. Sono 4.155 zone oggetto della rilevazione che ha prodotto circa 77 mila dati.

In particolare per quel che riguarda la città di Benevento, l’indagine ha messo in evidenza che la zona centrale non ha dato molti segnali differenti rispetto all’anno scorso a causa delle costanti problematiche di accesso al credito legate alle difficoltà lavorative di molti residenti.

A questo, secondo l’osservatorio, si deve aggiungere anche la chiusura di molti locali commerciali nel centro della città con conseguente diminuzione della domanda di affitto da parte di universitari e calo della domanda ad uso investimento.

Chi ha acquistato un immobile in generale si è orientato su tagli intorno a 90-120 mq per un investimento da 90 a 140mila euro in media.

Sul mercato dei box e dei posti auto si registra una buona domanda ma l’offerta è bassa e per cui si hanno valori medi di 20-25 mila euro.

Le quotazioni delle abitazioni d’epoca presenti nel centro storico si aggirano intorno a 800 euro al mq, quelle più prestigiose arrivano a 1500 euro al mq a causa della bassa offerta presente sul mercato.

La zona più dinamica si è dimostrata quella di viale Principe di Napoli, dove tra l’altro sono sorti dei nuovi cantieri in luogo di capannoni dismessi: le tipologie nuove hanno prezzi di 1800 euro al mq, quelle usate hanno prezzi intorno a 1000 euro al mq.

Si riscontra, invece, una buona domanda di immobili in affitto alimentata da coloro che non riescono ad acquistare e che cercano principalmente trilocali vuoti o bilocali arredati. Per un posto letto si registrano valori intorno a 150 euro al mese, per un trilocale i canoni medi sono di 400 euro al mese.

Nella zona di Mellusi e Libertà il mercato immobiliare dà segnali differenti. A Rione Libertà si registra, in particolare, un’abbondante offerta e una bassa domanda, che si è spostata nei quartieri limitrofi dove i prezzi sono ora più accessibili e la qualità abitativa migliore.

Il quartiere offre una prevalenza di immobili popolari ex Iacp che si vendono a partire da 400 euro al mq. Grazie alla sua centralità e alla presenza di diversi locali commerciali, la strada più importante del quartiere è via Napoli, dove si concentrano le uniche soluzioni in edilizia privata della zona e i prezzi medi sono di 1100-1200 euro al mq.

Sono in corso degli interventi di nuova costruzione in contrada Madonna della Salute, dove sono stati realizzati appartamenti e soluzioni indipendenti: una villetta bifamiliare di 100 mq disposta su 3 livelli, con 250 mq di giardino e realizzata con particolare attenzione al risparmio energetico, viene venduta a 200 mila euro mentre una con ingresso autonomo e ampio giardino costa circa 180 mila euro.

In zona Mellusi l’offerta abitativa è di qualità migliore e per questo acquistano soprattutto famiglie alla ricerca del trilocale, anche di tipo migliorativo. Si vendono con più facilità le abitazioni di 80-100 mq, dotate di box e doppi servizi, già in buono stato, possibilmente di recente costruzione e con una bassa incidenza delle spese condominiali.

Su viale Mellusi, viale degli Atlantici e le relative traverse si concentrano gli immobili di qualità migliore, edilizia privata degli anni ’70 che si vende a prezzi medi di 1200 euro al mq.

La maggioranza delle abitazioni del quartiere Mellusi risale agli anni ’50-’60, ma ve ne sono anche degli anni ’70: le prime sono soluzioni popolari ex Gescal, attualmente valutate 1000 euro al mq se in buono stato, per le seconde i prezzi sono di 1300 euro al mq.

Nuove costruzioni sono presenti nella zona di Madonna della Salute, si tratta di villette a schiera e singole proposta intorno a 1500-1600 euro al mq. Qui si registra ancora dell’invenduto a causa della mancanza di servizi nella zona.

Sul mercato delle locazioni si registra, infine, una buona domanda abitativa alimentata da coloro che non riescono ad acquistare. Si cercano trilocali e quattro locali con canoni medi di locazione da 400 euro a 500 euro al mese.

author
No Response

Leave a reply "Tecnocasa: a Benevento si preferisce affittare. Acquisti, piace il Rione Ferrovia"