Il Benevento, piega il Latina, che prima si illude e poi soccombe alla regola del Vigorito.

Prima dell’incontro il ricordo di Carmelo Imbriani bandiera del benevento calcio. proprio ieri avrebbe compiuto 41 anni. La curva SUD ha così ricordato il calciatore: “Nei cuori c’è un sannita che ha lottato per la vita. Carmelo vive con noi” con cori che sono stati accompagnati da tutti i presenti. Ma andiamo alla partita. Il benevento come al solito parte forte ma al 20′ arriva il GOL DEL LATINA.

Corvia batte Cragno con un preciso calcio di punizione dal limite dell’area. Il Benevento non si abbatte e continua sotto l’incessante spinta dei tifosi nel suo costante pressing, che trova i frutti al 41′ con il GOL DI Pezzi.  Sugli sviluppi di un calcio d’angolo l’esterno difensivo ha calciato un forte tiro dal limite dell’area che si è insaccato alle spalle del portiere mandando in visibilio lo stadio. Il Latina chiude la prima frazione di gioco anche in inferiorità numerica, al 45° Di Matteo commette ancora un netto fallo su Venuti.

Per lui è il secondo giallo e viene espulso dall’arbitro. Il Benevento inizia in modo tambureggiante anche la ripresa, una sola squadra in campo, è quella giallorossa. Ed al 61′ CICIRETTI porta in vantaggio la squadra! Dopo una ribattuta della difesa l’attaccante giallorosso da posizione angolata alla linea di porta e con un preciso tiro da posizione quasi impossibile ha gonfiato la rete. Esplode lo stadio.

Il Benevento continua incessante a dominare la partita e dopo 5 minuti di recupero il direttore di gara chiude le ostilita, con i Sanniti che si confermano nei vertici alti della classifica. Redazione.

author
No Response

Leave a reply "Il Benevento, piega il Latina, che prima si illude e poi soccombe alla regola del Vigorito."