I lavoratori ex Russo, inviano una lettera aperta alla politica locale e attaccano Lucio Lonardo

Una lettera aperta al Consiglio Comunale di Benevento e all’amministrazione Mastella per evidenziare la loro drammatica situazione. A scriverla sono i lavoratori ex Russo/Despar, che attaccano il presidente dell’Asia, Lucio Lonardo, accusandolo di “menefreghismo” nei confronti di 53 famiglie da più di nove mesi senza reddito.

“Il presidente – scrivono riferendosi alla conferenza stampa di ieri all’Asia – parla di un bando per autisti e apprendisti che interesserà i giovani tra i 18 e i 29 anni, per ottenere un risparmio del 14% quale compenso all’agenzia interinale. E la legge Madia? Adesso pensa ai giovani? Quando eravamo in mobilità gli facevamo comodo, e adesso che non lo siamo più pensa ai giovani?”.

E poi continuano: “Invece di pensare sempre a queste agenzie interinali, perché non assumere noi che siamo ex percettori di ammortizzatori sociali quindi con sgravi fiscali in una città in dissesto?

“Ancora nessuno di voi – scrivono agli esponenti politici – si interessa nella nostra situazione, sembra che dipendiate tutti dalle chiacchiere del presidente che pensa solo ai costi della Tarsu, fregandosene altamente di 53 famiglie”. “Se i crediti dell’azienda non sono più esigibili – proseguono nella missiva – il presidente ha dichiarato che è costretto a portare i libri in tribunale. A questo punto consigliamo di portarli affinché si faccia chiarezza su tutta la gestione della partecipata per capire una volta per tutte come si è arrivati a questo.

La vostra indifferenza – concludono i lavoratori – non è altro che una complicità al baratro dell’Asia e soprattutto all’esasperazione di 53 famiglie che da più di 9 mesi sono senza lavorare”.

author
No Response

Leave a reply "I lavoratori ex Russo, inviano una lettera aperta alla politica locale e attaccano Lucio Lonardo"