Città: Picucci si dimette. Per Mastella ancora “tirata di giacca?”

Oberda Picucci assessore del comune di Benevento, con delega al Commercio, ha presentato le dimissioni ( irrevocabili? al meno lui), si dice all’insaputa anche del Sindaco Mastella, che facendo spallucce non ha voluto commentare.  Ma come mai questo ennesimo coup de theatre a Palazzo Mosti? Si vocifera, negli ambienti politici, che alla base di questa ennesima uscita ci sia un “accordo un patto politico” a dire il vero mai ufficializzato e mai annunciato, che prevedeva dopo le elezioni il Picucci passare alla guida della GESESA, liberando il posto in giunta, per uno del gruppo dei Moderati, composto da Puzio, Franzese, Russo ( Angela ) e Tommaciello che smaniosi di voler fare l’ASSESSORE hanno manifestato in questi giorni “fastidio” nel ritardo del mancato accordo da parte di Mastella. E, quindi, questo fastidio ha di fatto prodotto le dimissioni di Picucci che a questo gruppo fa riferimento dopo aver volteggiato politicamente per altri lidi. Innanzitutto, fa specie che questi consiglieri oltre ad essere neofiti per il ruolo che oggi ricoprono, consiglieri, appaiono del tutto sprovveduti ( quindi inadeguati a fare gli assessori ) se su una scorta di emotività elettorale possono credere che qual’ora fosse vero i patti in politica vengono rispettati. Quindi con l’apertura delle scuole dove il criterio è quello dei voti, li bocciamo senza appello con la speranza che tornino presto alla attività lavorative quanto prima. Al Sindaco Mastella, bene a fatto a non cedere, se vere le voci del palazzo, a pressioni del genere. Se bene avvezzo, come da lui stesso dichiarato, ( quando presentò le dimissioni da Sindaco ) ad essere tirato per la giacca, di ricevere pressioni per tutto, definendo egli stesso una parte dei consiglieri inadeguati al ruolo, a scegliere il meglio per il governo cittadino e non solo sulla scia di una emotività oppure di un presunto impegno elettorale. Certo, è, che questo quinquennio ne ha visti cambi di casacca, cambi di assessori, cambi di partiti, tanto da disorientare anche un esperto “lupo dei mari” che ora si dovrà affidare alla luce di una buona stella notturna, Polare. Questo è quello che racconta radio palazzo, a Lei Sindaco smentire oppure confermare con i fatti. Rifletta e bene Sindaco se il buon giorno si vede dal mattino, qui è già notte.

By Redazione

author