ABOLITI I VOUCHER, COLDIRETTI BENEVENTO: “URGONO NUOVI STRUMENTI”

L’associazione dei coltivatori denuncia la fase di confusione dettata dal regime transitorio non definito e chiede formule alternative per sostenere l’agricoltura

L’abolizione dei voucher rischia di gettare il mondo dell’agricoltura nel caos. Solo i voucher richiesti entro il 17 marzo saranno spendibili entro la fine dell’anno. Lo denuncia Coldiretti Benevento dopo l’entrata in vigore della norma transitoria (contenuta nel decreto legge n. 25/2017 pubblicato venerdì scorso sulla Gazzetta Ufficiale ed entrato in vigore il giorno stesso) che ha abolito i buoni lavoro e il loro utilizzo dal 1° gennaio 2018. Una decisione che danneggia imprese e lavoratori, soprattuto pensionati e studenti, che si erano avvicinati al mondo dell’agricoltura senza incappare negli abusi verificatisi negli altri settori. I buoni lavoro erano stati introdotti inizialmente proprio in agricoltura per la vendemmia del 2008 e da allora avevano consentito, nel tempo, di coniugare gli interessi dell’impresa agricola per il basso livello di burocrazia con quelli di soggetti a reddito minimo che riuscivano, attraverso il lavoro nei campi, a integrarlo.
“Occorre individuare immediatamente uno strumento ad hoc che sostituisca i voucher – commenta Gennarino Masiello, presidente Coldiretti Benevento e Campania – e che tenga conto delle specifiche caratteristiche di stagionalità dell’agricoltura come avviene in tutti i Paesi dell’Unione Europea. A breve i lavori nei campi entreranno nel vivo e sarà indispensabile agevolare la raccolta dei prodotti per supportare un momento topico nel ciclo produttivo aziendale. L’istituto dei voucher, nel tempo, si è aperto ad altri settori nei quali il ricorso è stato abusato facendo venir meno la loro vera funzione. Adesso, però, con la fase transitoria non definita e l’avvicinarsi della stagione delle raccolte si prospetta un periodo davvero complicato per la gestione vera e propria delle imprese agricole. Auspichiamo che in breve vengano individuati adeguati strumenti che possano sostenere l’agricoltura senza alimentare forme di lavoro sommerso”.
“Purtroppo – aggiunge il direttore di Coldiretti Benevento, Francesco Sossi – nell’immediato le notizie non sono confortanti: si parla di un crash del portale Inps per la gestione dei buoni richiesti entro il 17 marzo e di una norma transitoria che ad ora ancora non c’è”.

author
No Response

Leave a reply "ABOLITI I VOUCHER, COLDIRETTI BENEVENTO: “URGONO NUOVI STRUMENTI”"