Telese: si è discusso con lo scrittore Roberto Della Ragione sul tema della violenza sulle donne.

Sabrina Goglia

Roberto Della Ragione ospite a Telese per L’Aperitivo  letterario
Presentato il nuovo libro di Roberto Della
Ragione sulla violenza sulle donne

Si è tenuto Sabato 9 Giugno nel salone dell’Istituto Comprensivo Telese Terme – Solopaca, l’evento culturale L’Aperitivo letterario “dialoghi&buonipensieri” , nato da un’idea di Mario Alterio, che ha visto la partecipazione dello scrittore Roberto Della Ragione con il romanzo “L’Amore non può aspettare”, terzo volume di una trilogia, che finora ha trattato i temi della precarietà e del diritto negato alla salute e che stavolta racconta la violenza sulle donne. La serata, moderata dalla giornalista Maria Grazia Porceddu, ed allietata alla visione di due cortometraggi, da uno spazio musicale con Anike Torone e da un angolo dedicato alla moda e agli ospiti, ha previsto un parterre  interessante.
Il Presidente AC Telese Terme Maria Angela Ferrara ha puntualizzato il valore della cultura, da incentivare; il dottore commercialista Arturo Derviso, ha rilevato l’origine talvolta familiare della violenza sulle donne, dettaglio che incrementa la necessità di coinvolgere tutti gli ambiti del sociale per combattere questo fenomeno; Antonella De Novellis , docente di Diritto ed Economia, ha sottolineato il dovere di sensibilizzare le nuove generazioni, anche con un’offerta formativa scolastica più valida, e ha sollecitato le amministrazioni a divulgare l’importanza della denuncia, e le politiche, perché le donne vittime di violenza hanno bisogno di maggiore concretezza e di pene più celeri ed energiche. Della Ragione ha raccontato che il libro è tratto dalla storia realmente accaduta a Carla Caiazzo, arsa dal compagno Paolo Pietropaolo all’ottavo mese di gravidanza: L’amore non può aspettare narra, infatti, la storia di Giulia, vittima di un convivente-stalker, nasce come denuncia sociale, volta a contestare i tempi lunghi della giustizia italiana e chiama in causa famiglia e scuola. «I giovani, oggi, devono spegnere il mondo virtuale ed accendere la cultura – ha affermato Della Ragione – Essi sono candele da accendere e noi gli educatori a cui è affidato questo compito».
Alla politica Della Ragione chiede, infine, di istituire un fondo per le vittime di femminicidio, uno sgravio contributivo totale per le aziende che assumono donne vittime di violenze e un inserimento nei programmi scolastici di una nuova materia: Educazione al rispetto.

author
No Response

Leave a reply "Telese: si è discusso con lo scrittore Roberto Della Ragione sul tema della violenza sulle donne."