Palazzo Mosti non c’è pace. La confusione regna sovrana. Mastella in crisi con i suoi.

Come sempre appaiono sempre sulle pagine del mattino le notizie politiche in anteprima, ma questo comportamento non è una novità per il Sindaco pro tempore Mastella che quando vuole comunicare lo fa come sempre informando gli amici, e comunque, la notizia è importante e fa rumore, Antonio Puzio consigliere comunale viene nominato consigliere delegato al Turismo e alla Promozione Industriale. Pezzo di delega tolta dalle competenze di Picucci e quella alla promozione Industriale tolta al fido Ambrosone. Si vocifera di forti malumori da parte di Picucci mentre il fido Ambrosone china il capo ed accetta senza sbatter ciglio. In mattinata arrivano le dimissioni della consigliera di maggioranza Annalisa Tomaciello dalla carica di presidente della Commissione Finanze. Si respira aria di crisi l’UDC ritira i suoi uomini dalla maggioranza. Tutti ora si aspettano che Puzio si dimetta per incompatibilità dal ruolo di presidente della commissione cultura a Palazzo Mosti. Ma il palazzo non smentisce mai basta attendere qualche minuto ed ecco ancora una sorpresa, manco fossimo a Pasqua. Puzio rinuncia alla delega assegnata qualche minuto prima dal Sindaco pro tempore Mastella. Per non creare problemi al sindaco, per il quale nutro stima ed affetto, faccio un passo indietro, dice il presidente della Commissione Cultura sempre Antonio Puzio. Ma ci chiediamo non era lui che pochi mesi fa prendeva le distanze dalla maggioranza e dal Sindaco Mastella creando un nuovo gruppo nel Consiglio Comunale “ I MODERATI” con Franzese e Russo? Ed ora al Sindaco dice “ nutro stima ed affetto” ahi ahi maledetta estate il sole picchia e ci fa dimenticare quanto affermato prima. Mastella ha creato questo clima e andazzo caotico a lui uscirne definitivamente con un solo gesto le dimissioni da Sindaco insieme alla sua sconclusionata maggioranza. Che confusione, che scotto sta pagando questa bella e storica città, i danni di immagine che si stanno creando non potranno mai essere accostati quali esempio al comandante Schettino.

author
No Response

Leave a reply "Palazzo Mosti non c’è pace. La confusione regna sovrana. Mastella in crisi con i suoi."