Ma cosa sta succedendo nella nostra città????

Ogni giorno arrivano in redazione comunicati stampa delle forze dell’ordine, che, nell’espletamento delle proprie e giuste competenze compiono arresti di giovani per vari reati. Nessuna solidarietà a chi compie reati, ma vicinanza alla forze dell’ordine che combattono quotidianamente fenomeni delinquenziali in condizioni precarie. Ma la nostra domanda/riflessione va oltre la semplice descrizione di quello che sta accadendo, ci chiediamo dal punto di vista sociologico chi è chiamato a creare delle vere barriere contro questi fenomeni degenerativi?? Le Istituzioni, la scuola, la chiesa, i sindacati, a chi la domanda. Vedere tanti giovani che forse per condizioni precarie, nel non trovare strade alternative, nel non trovare giuste risposte nel mondo del lavoro, si lasciano andare, sbagliando, alla deriva nel mondo delinquenziale. In un mondo dove prevale la indifferenza, la solitudine, la frustrazione la finta amicizia, insomma un mondo dove la solitudine la fa da padrona. Svanito, impoverito, il ruolo delle famiglie, dei valori, ha preso piede tra di noi quello dell’apparire piuttosto che dell’essere. Ed intanto i giovani di questa città si lasciano ingolosire dai facili e immediati guadagni buttando all’aria una intera vita e spezzando di fatto quella delle famiglie, per infilarsi in quel tunnel della solitudine dove non ci sarà mai nessuno a spiegarti gli errori commessi. Una società indifferente, pronta solo a banalizzare e deridere il colpito di turno senza mai interrogarsi sul perchè ciò avvenga. Una accorato appello a tutti coloro che possono fare, che si crei un tavolo permanente di discussione per affrontare il problema, trovando o cercando le soluzioni da offrire a questi giovani e tutti insieme creare una barriera protettiva, anche umana, a salvaguardia dei giovani. Fermiamo questa desertificazione con la LEGALITA’

author
No Response

Leave a reply "Ma cosa sta succedendo nella nostra città????"