Governo a 5 stelle continuano le spese inutili. Bocciato election day delle Province. Si vota il 31 Ottobre.

Doppio turno elezioni Province una scelta irragionevole e grossi sprechi. Spese pazze a 5 Stelle.

Le Commissioni Bilancio e Affari Costituzionali hanno respinto gli emendamenti che permetterebbero di svolgere tutte le prossime elezioni delle Province in un’unica data. Non ci sarà quindi un election day per le Province che andranno al voto in più giornate: il 31 ottobre si voterà per 47 Presidenti e 27 Consigli Provinciali, e a gennaio per i 43 Consigli provinciali rimasti. Una scelta irragionevole e foriera di sprechi di cui non si comprendono le motivazioni”
Tra ottobre e gennaio dunque  i Sindaci e i Consiglieri Comunali saranno chiamati più volte a votare, prima per il Presidente e poi, dopo due mesi, per il Consiglio provinciale, e siccome non è stata nemmeno cancellata l’assurda regola che non consente ai Sindaci con meno di 12 mesi di mandato di candidarsi, è confermata anche la limitazione della rappresentanza democratica e territoriale”

A questo va conteggiato lo spreco economico per il doppio turno cifre consistenti che la maggioranza di Governo non ha tenuto nella giusta e meritata considerazione. Eppure si definiscono Governo del Cambiamento, sarebbe opportuno considerata la superficialità con cui vengono trattate le questione definirsi “Governo del Peggioramento” e delle spese inutili. 

author
No Response

Leave a reply "Governo a 5 stelle continuano le spese inutili. Bocciato election day delle Province. Si vota il 31 Ottobre."