Dalle lauree ad honorem alle cittadinanze onorarie Mastella, dispensa titoli a go go. Ora tocca a Rolle.

Ma poteva mai mancare nel periodo natalizio un bel gesto del Sindaco Mario, Clemente Mastella? Proprio No! Ed ecco che in città arriva il vertice del Commissariato Straordinario di Governo, Enrico Rolle, Ente creato a livello nazionale proprio per sopraintendere alla costruzione di questi impianti di depurazione. Iniziativa sicuramente meritevole. Ma, in tutte le cose di questa amministrazione, deve poi esserci sempre quella dichiarazione ad effetto, quella dichiarazione in più, quella dichiarazione dal netto sapore del provincialismo in cui è caduta questa comunità. Sempre quell’aleggiare dal sapore che tutto “io può”. Questa, come dicevamo, è una commissione del Governo che opera in questi specifici casi, gente chiamata a realizzare opere importante per il deflusso delle acque. Sono tecnici che svolgono questa attività a garanzia del l’ottimizzazione dell’intervento. Ed ecco che l’uscita ad effetto del Sindaco che afferma “a Rolle sarà consegnata la cittadinanza onoraria”. Restiamo basiti al cospetto di simile iniziative, qui o le regole sono cambiate oppure “qui comando io e basta”. Per avere il lustro della cittadinanza si deve aver compiuto qualcosa di veramente significativo a favore della comunità, e non aver svolto un semplice incarico, tra l’altro anche remunerato. Ma possibile che nessuno si interroga sull’azione prodotta da questa amministrazione, in barba alle più elementari logiche di gestione. Non passi sotto traccia questa iniziativa, non si lasci campo aperto a tutto ciò che “voglio faccio”. Quando arriverà la proposta in giunta come verrà motivata? Rolle svolga il suo lavoro di tecnico e verifichi se tutto si muove nel rispetto delle regole. Già nel recente passato, qualcuno si è fregiato di importanti titoli, senza aver fatto nulla per questa comunità (vedi lauree ad honorem).

author