Casalduni: panchine rosse contro il femminicidio. Ma a quando la nomina dell’assessore???

Ottima l’iniziativa dell’amministrazione comunale che scende in campo a favore delle donne. Ma ricordiamo all’intera amministrazione così come già ha provveduto a fare nei giorni scorsi la consigliera Vittoria Guerrera, che il Sindaco quando vorrà provvedere ad assegnare le deleghe in materia di Pari Opportunità???

Le panchine di piazza Municipio si tingono di rosso. Per testimoniare il posto idealmente occupato da una donna vittima di femminicidio. Succede a Casalduni, dove l’amministrazione comunale ha voluto non solo onorare la memoria delle tante vittime ma anche rivolgere un monito alla cittadinanza sensibilizzando sul tema, in particolar modo sull’educazione affettiva e sull’amore tossico.

Con il termine ‘femminicidio’ è indicata qualunque forma di violenza contro le donne allo scopo di perpetuarne la subordinazione e di annientarne l’identità attraverso l’assoggettamento fisico o psicologico, fino alla schiavitù o alla morte.

In Europa e in tutto il mondo la violenza maschile – si legge in una delibera della giunta Iacovella dello scorso 3 ottobre – è la prima causa di morte delle donne e in Italia, più che altrove, le statistiche registrano negli ultimi 5 anni una media di 150 casi di femminicidio ogni 365 giorni.

Un’iniziativa, dunque, che si prefigge di prevenire e contrastare ogni forma di violenza di genere, educando ogni individuo alla cultura del rispetto. Tra le decisioni prese in merito, anche l’organizzazione di incontri di approfondimento e opuscoli informativi.

author
No Response

Leave a reply "Casalduni: panchine rosse contro il femminicidio. Ma a quando la nomina dell’assessore???"