Una fiaccolata per non dimenticare!

Si sono ritrovate in 200 tra familiari, amici e semplici cittadini a celebrare con un lungo corteo la memoria di Antonio Parrella. Ucciso in una rissa per futili motivi e l’autore/i ancora senza un nome. Il ritrovarsi tutti insieme ha voluto significare anche un sollecito alle forze dell’ordine a non demordere e continuare nelle indagini. Il corteo è partito da piazza Benedetto Croce, passando per il quartiere Santa Maria degli Angeli, e dopo aver attraversato il Rione Libertà, è giunto fino a piazza Orsini, nel cuore del centro storico. Maglie con la stampa di Antonio, slogan in ricordo di Antonio, hanno tenuto alto il ricordo. Il caso, come si ricorderà, era sfociato inizialmente nel fermo e in una ordinanza di custodia cautelare in carcere, poi annullata dal Riesame per carenza di gravi indizi di colpevolezza nei confronti del 28enne Umberto Sferruzzi, rimesso in libertà dopo tredici giorni di detenzione al carcere di Capodimonte. Nell’ inchiesta, intanto, risultano coinvolte anche altre sei persone con l’accusa di favoreggiamento. Le indagini proseguono per dare un nome agli autori del terribile gesto.

author
No Response

Leave a reply "Una fiaccolata per non dimenticare!"